Enea - Il Progetto Europeo ISOTREX: tecnologie per la sicurezza anti-terrorismo



L'impegno tecnico-scientifico dell'ENEA è al servizio delle attività per contrastare i pericoli derivanti da azioni terroristiche con lo  sviluppo di microsensori laser per la rilevazione di tracce di esplosivo e la messa a punto di tecnologie e metodologie  per il controllo dell'ambiente e del territorio.

In particolare, l'ENEA svolge un ruolo di  coordinamento per il progetto europeo "ISOTREX"(1), finalizzato allo sviluppo di strumentazione laser in grado di rilevare tracce di esplosivi solidi, liquidi e gassosi, mentre a livello nazionale contribuisce alle attività di Security , intese come  l'insieme delle problematiche  relative alla sicurezza di persone e strutture messe in pericolo da attacchi terroristici con il rischio di danni ingenti.

"ISOTREX" è un progetto nato per dare vita a due prototipi, che potranno essere successivamente industrializzati e commercializzati, che riguardano tecnologie per l'individuazione di sostanze esplosive da installare nei siti a rischio sicurezza, quali aeroporti, dogane, punti di accesso, ecc.: il LIBS (Laser Induced Breakdown Spectroscopy) permette un riconoscimento in tempo reale di componenti elementari presenti in polveri o aeresoli; il IR (Cavità Ring Down Spectroscopy e rivelazione Fotoacustica) per effettuare analisi di esplosivi nella fase gassosa.

Dopo una prima serie di indagini preliminari, questi prototipi verranno impiegati in ambiente reale.

Il problema della Security costituisce una delle maggiori emergenze di tutti i Paesi a seguito delle azioni terroristiche degli ultimi anni (New York, Madrid, Londra).

A tale proposito, la Commissione Europea ha varato una serie di azioni, riunite sotto la denominazione: "Verso un programma per lo sviluppo della sicurezza europea mediante la ricerca e la tecnologia" (2004/213/EC) che hanno l'obiettivo di individuare le questioni più critiche, in modo da poter predisporre un programma di ricerca in questo campo a livello europeo e di potenziare l'industria europea nel campo della ricerca e sviluppo di strumenti per la sicurezza.

Il progetto offre alle imprese europee l'opportunità di entrare nel mercato della security, ed in particolare, prevede la partecipazione di tre imprese, una delle quali è italiana.

Le attività del Progetto vengono svolte dall'ENEA insieme al CNR e ai suoi partners industriali, IPAC - Improve Analytics and Control GmbH (Austria), von Hoerner & Sulger GmbH (Germania), TelCon srl (Italia) con inoltre il sostegno del RIS dei Carabinieri di Roma, che collabora alla definizione degli scenari e all'individuazione delle sostanze esplosive e dei loro additivi da analizzare.

Nota:

(1) Integrated System for online trace explosives detection in solid and vapour state.

Sitografia:

European Commission Enterprise and Industry - Security Research Home page http://ec.europa.eu/enterprise/security/index_en.htm

Roma, 12 Gennaio 2007

Per informazioni:

ENEA - Ufficio Stampa e Rapporti con i Media

Lungotevere Thaon di Revel, 76 00196 Roma Tel.: +39.06.36272806 - 36272945 Fax: +39.06.36272778 - 36272286 E-mail: uffstampa AT sede DOT enea DOT it Web: www.enea.it


commenti by Disqus