"Sistemi tecnologici per la valutazione economica dei beni culturali e ambientali"



Corso di perfezionamento Università di Ferrara L'Università di Ferrara e il CARID (Centro d'Ateneo di Ricerca per l'Innovazione Didattica e l'Istruzione a Distanza) organizzano per l'Anno Accademico 2002-2003 il Corso di Perfezionamento in sistemi tecnologici per la valutazione economica dei beni culturali e ambientali.

Finalita' ed obiettivi formativi

Il Corso di Perfezionamento in "Sistemi tecnologici per la valutazione economica dei beni culturali e ambientali" offre competenze utili per operare nei campi della pianificazione e programmazione per i settori dei beni culturali e dell’ambiente.

  • definire percorsi di metodo per l’analisi delle risorse ambientali e culturali in realtà locali e per la loro attivazione sostenibile;
  • delineare alternative possibili di sviluppo per il territorio ed analizzarne obiettivi prioritari, limiti, risultati attesi;
  • realizzare attività di valutazione socio-economica di piani e progetti per la conservazione e lo sviluppo del territorio e per indirizzare efficacemente le scelte.

Il Corso offre una formazione specialistica su un tema di grande attualità in cui si coniugano le necessità della tutela storico-ambientale con quelle dello sviluppo sostenibile del territorio.

L’obiettivo è istruire sulle tecniche e le metodologie della valutazione economica per i beni culturali e per l’ambiente - sia per comprenderne valori inerenti e di fruizione sia per contribuire ai processi decisionali in merito agli interventi da realizzare - nonché sui sistemi automatici applicati alle procedure di stima.

Insegnamenti

Il programma del Corso Perfezionamento in "Sistemi tecnologici per la valutazione economica dei beni culturali e ambientali", è costituito dai seguenti insegnamenti:

Seminario comune a tutti i corsi(non obbligatorio)

Team work:

Lavorare in gruppo e in rete. SLP 3cfu*

Presentazione del corso (non obbligatorio) LP 2cfu

Primo modulo:

Beni culturali e ambientali. Temi introduttivi (5 crediti complessivi)

  1. Dal monumento all’ambiente storico.
    Ricerca scientifica: tecniche e strumenti TD 3cfu

  2. Beni culturali e pianificazione ambientale. TD 2cfu

Secondo modulo: Tecnologie e comunicazione (9 crediti complessivi)

  1. Sistemi informativi territoriali TDL 3cfu

  2. Tecnologie per l’analisi e la valutazione dell’ambiente storico. Data Warehouse TDL 3cfu

  3. Sistemi informativi per la valutazione dell’ambiente storico. TDL 3cfu

Workshop (collegato al modulo II, non obbligatorio). LP 3cfu

Terzo Modulo: Valutazione economica (14 crediti complessivi)

  1. Economia verde TD 3cfu

  2. Economia dei beni culturali TD 3cfu

  3. Economia sociale e sviluppo sostenibile TD 2cfu

  4. Valutazione economica per i beni culturali. Valori, effetti, costi della conservazione TD 3cfu

  5. Metodi della valutazione. TD 3cfu WORKSHOP (collegato agli insegnamenti 9 e 10, obbligatorio). SLD 2cfu
    *Legenda: L = Laboratorio; SL = Seminario Laboratorio; T = Teorico; D = Didattica a Distanza; P = Didattica in Presenza; cfu = crediti formativi universitari

Crediti didattici

Il Corso di Perfezionamento in "Sistemi tecnologici per la valutazione economica dei beni culturali e ambientali" è organizzato secondo le norme previste dal MIURST per quanto concerne l'attribuzione in crediti formativi.

Ad ogni insegnamento è attribuito un certo numero di crediti corrispondente al numero di ore di attività prevista di apprendimento da parte del corsista, tenendo conto che ogni credito equivale a 25 ore di attività.
Ogni anno di formazione equivale a 30 crediti e quindi a 750 ore di attività di apprendimento.

Campo di attività

Gli allievi, al termine del Corso, assumeranno le competenze utili a operare presso gli enti e le istituzioni nazionali e locali attivi nel campo della valutazione economica, della progettazione locale, della pianificazione del territorio, con specificità per gli obiettivi della sostenibilità ambientale, dell’utilizzo delle risorse locali, della qualità dell’intervento, della conservazione dei beni culturali. Saranno in grado di operare all’interno di strutture private per ciò che concerne i settori menzionati, per le finalità della conoscenza, della fruizione, della valutazione del patrimonio storico-ambientale.

Struttura del Corso

Il corso ha durata biennale ed è articolato in due annualità di quattro moduli e otto unità didattiche per ciascuno dei due anni previsti, ferma restando la possibilità di arrestare il proprio percorso formativo dopo il conseguimento della prima annualità.

Ciascuna unità didattica corrisponde a 3 crediti formativi equivalenti a 75 ore di attività a distanza, di studio individuale, con esercitazioni, verifiche e compensazione, partecipazione al forum, consultazione di siti e di bibliografia di approfondimento.

Ammissioni

Possono accedere al corso cittadini comunitari, purchè in possesso di titoli conseguiti presso Università italiane e straniere, dichiarati equivalenti dal Consiglio del Corso ai fini dell'ammissione.

Il corso è destinato a laureati o diplomati universitari,che potranno conseguire l'attestato di perfezionamento.

E' consentita l'iscrizione anche ai diplomati, che riceveranno al termine di ogni percorso annuale, un attestato di formazione.

Organizzazione didattica

Gli iscritti riceveranno i materiali delle unità didattiche,le prove di verifica e i relativi messaggi di conferma o di compensazione.

Attraverso il collegamento in rete potranno,grazie ad una personale password, accedere a dati di bacheche elettroniche, utilizzare repertori bibliografici, effettuare prove di verifica e autovalutazione,messaggi di conferma e compensativi, partecipare a forum:tutti questi strumenti didattici saranno disponibili connettendosi al sito del C.A.R.I.D. http://carid.unife.it

Nel corso dell'anno accademico,presso la sede di Ferrara o in altre sedi idonee verranno organizzati seminari e laboratori in presenza, ai quali gli iscritti dovranno partecipare, maturando così un certo numero di crediti.

Al termine è prevista una prova di valutazione in presenza, il cui superamento è indispensabile per il rilascio, ai sensi del terzo comma dell'articolo 6 della legge 341/90, dell'attestato di perfezionamento oppure di formazione.

Per l'ammissione alla prova finale è in ogni caso indispensabile l'invio da parte dei corsisti delle risposte a tutte le prove di verifica e di autovalutazione previste.

Le preiscrizioni si effettuano on-line, inserendo i propri dati e recapiti nella pagina predisposta sul sito; le iscrizioni, con scadenza il 15 giugno 2003, vengono effettuate mediante la compilazione di appositi moduli scaricabili dal sito http://carid.unife.it e con il pagamento della quota di iscrizione (831 euro per annualità) con due bonifici distinti,uno di 200 € e l’altro di 631€.

15/04/2003

Per informazioni

Tel.: 0532-293460 / 0532-293439 (dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00),

E-mail: sistemi AT carid DOT unife DOT it Fax.: +39.0532.293412.


commenti by Disqus